#bicyclelife

Ode alla mia bicicletta

This post unlike the rest of the web-site I thought it should have remained in Italian, as it came out. This is more than a story, it is a declaration of love to my bicycle "Summer", but also to all the bicycles in the world that have a spacial place into their owners heart and memory.

🇬🇧 This post unlike the rest of the web-site I thought it should have remained in Italian, as it came out. This is more than a story, it is a declaration of love to my bicycle “Summer”, but also to all the bicycles in the world that have a special place into their owners’ heart and memory. The words flowed quickly when I thought of writing about it, I was returning from a trip, I was in a train connection to home, it was in front of me and I was a bit sad, as usual, when a journey ends, I was looking at it and thinking…

🇮🇹 Questo post al contrario del resto del sito ho pensato che avrei dovuto scriverlo in Italiano, così come è venuto, perché questo più che un racconto è una dichiarazione alla mia bicicletta “Summer”, ma anche a tutte le biciclette del mondo che per ognuno avranno un posto speciale nella vita, nei ricordi e nel cuore. Le parole scorrevano veloci quando ho pensato di scriverle, ero di ritorno da un viaggio, nel collegamento in treno verso casa, lei davanti a me ed io che sono sempre un po’ triste quando un viaggio finisce, la guardavo e pensavo…


Semplice e leggera, libera e bella, ti guardo e penso a tutto quello che significhi per me.

La fiducia che mi dai, il modo in cui mi conforti e mi aiuti quando le cose non vanno bene e le salite sono dure. La combinazione dei miei movimenti con i tuoi, sei l’estensione di me ed io senza di te io non saprei arrivare dove arrivo, non potrei andare dove voglio andare.

Ci sei quando mi sento triste, non mi chiedi mai nulla, mi accompagni con le mie mani sulle tue, non mi fai sentire mai sola.

Sei il sottofondo del mio pensare, con la tua ruota libera che mi ricorda che per andare avanti devo spingere sui pedali, mi spingi ad essere migliore, ad essere la migliore versione di me quando sono con te.

Ti copro di regali perché amo vederti pronta a tutto, le borse del bikepacking, gli accessori firmati, per te non bado a spese, l’importante è che tu sia con me,  che insieme si possa andare lontano e che al mattino ci si risvegli ancora insieme una a fianco all’altra.

Sono gelosa se gli altri ti guardano, anche se so che molti non ti vedono per quello che sei, non ti sentono, non sanno.

Tu il mio amore più grande, la mia bicicletta.

Sara Atelier

🇮🇹 Summer è la mia nuova compagna di vita e di viaggio, dopo tanti anni ho deciso che era il momento per una bici su misura. Guardo sui vari siti, sono molto indecisa, ma poi il mio lato romantico mi guida verso un piccolo produttore torinese che seguivo sui social, CICLITORINO. Nasce così al solstizio d’estate, con la voglia di tornare alle origini. Lei come me nasce a Torino.

  • Tipo: Gravel
  • Telaio: Acciaio Columbus Zona / Fork 1” 1/8 – carbonio
  • Componentistica: Data Zero / San Marco Shortfit
  • Trasmissione: SRAM Apex 1×11
  • Ruote: Gipiemme / SCHWALBE G-ONE 700×35

2 comments on “Ode alla mia bicicletta

  1. PHILIPPE TURIN

    It sounds a bit old-school but who wouldn’t want to be a bit old-school in this case ? Because for travellers, the ride is so much more than just a ride, and our bicycle so much more than just a bicycle. How much pains, how much joyce, how much hopes in this less than 10 kilos …
    I wish you the best Sara Atelier.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: